Forex e opzioni binarie: Avvisi di irregolarità da parte della CNMV

La CNMV, abbreviazione di Comisión Nacional del Mercado de Valores, ovvero il regolatore spagnolo dei mercati finanziari, è l’organo incaricato di vigilare e sorvegliare i mercati azionari spagnoli. Le sue funzioni però, sono ancora più ampie, infatti è l’organo preposto a regolare tutte le attività dei soggetti che partecipano ai mercati finanziari con il fine di assicurare la massima trasparenza nell’erogazione dei servizi finanziari a livello locale.
Le funzioni di sorveglianza e vigilanza della CNMV nell’ultimo periodo, sono state molto attive.

Al fine di garantire la massima protezione agli investitori contro le potenziali truffe che circolano nella rete, ha emesso una serie di avvertimenti per opporsi a delle pratiche di soggetti che operano nel mercato senza autorizzazione.

Quello che ha rilevato la CNMV, sono stati broker che operano nel mercato con pratiche forvianti che non hanno nulla a che fare con l’erogazione di un servizio normato e regolamentato.

I broker segnalati dalla CNMV

La sorveglianza attenta del regolatore spagnolo, ha fatto emergere l’operato di broker che fornivano servizi finanziari senza autorizzazione e al di fuori della regolamentazione del territorio spagnolo.

La CNMV avverte gli utenti locali che i seguenti broker di trading Forex e opzioni binarie, operano sul territorio spagnolo in assenza di registrazione e non sono in possesso di licenza:

  • Safeklik;
  • FxMarker;
  • BK Trading;
  • Opzioni Imperial;
  • Financika.

La sorveglianza della CNMV

La CNMV ha rilasciato un comunicato pubblico in merito alla segnalazione delle società di cui sopra, sollevando accuse verso i broker non autorizzata a fornire servizi di investimento. Il lavoro della CNMV non è solo quello di segnalare broker che operano senza licenza, ma anche di siti web che suggeriscono investimenti presso broker non autorizzati. La scansione del mercato e delle afflizioni tese alla ricerca di utenti ed iscrizioni presso broker non autorizzati in relazione agli strumenti finanziari come Forex e le opzioni binarie, rientra in un discorso normativo molto ampio a livello Europeo, dove il regolatore spagnolo è capofila.

“Secondo le normative che regolano il territorio spagnolo, è possibile erogare servizi di trading, solo se si è in possesso di regolare licenza.”

Una battaglia locale ma anche di frontiera

La CNMV non è l’unico regolatore in Europa che si occupa di sorvegliare ed emettere avvisi verso broker che operano senza licenza, ricordiamo che la lotta alle truffe Forex e opzioni binarie è sostenuta anche sul nostro territorio con la CONSOB e con la AMF in Francia, tanto per ricordarne alcune. Ogni Nazione Europea è impegnata sul fronte della legalità, emettendo avvisi e divulgando liste nere di provider di opzioni binarie non autorizzati.
Il lavoro dei regolatori ha radici ormai lontane, possiamo vedere che i primi avvisi sono stati emessi a partire dal 2010.

A cosa prestare attenzione

Quando aprite un sito ufficiale di un broker cercate immediatamente di capire se è regolamentato. Se è evidente il marchio di regolamentazione, andata a verificare sul sito del regolatore se effettivamente è registrato al numero di licenza che trovate sul loro sito. Inoltre, prestate attenzione all’esistenza di un indirizzo fisico per l’azienda, se si verificatelo.

www.tradingmania.it