Cosa sono i Robot Automatici per le Opzioni binarie

Cosa sono le Opzioni Binarie

Opzioni binarie
Opzioni binarie

Ormai negli ultimi anni si sente molto spesso parlare delle Opzioni Binarie come un nuovo metodo operativo per quanto riguarda il settore del Trading, ad oggi sono diventate un vero trend come strumento finanziario per molti Broker e investitori. Le Opzioni Binarie sono diventate sempre più popolari, fino a diventare uno strumento di investimento con una crescente ascesa in tutto il mondo, tanto poi da influenzare il Forex come tipo di attività a carattere globale.

Le Opzioni Binarie consentono a chiunque di guadagnare dal Trading sul Mercato globale, offrendo un livello di accessibilità ai Mercati che prima del loro sviluppo era praticamente inesistente. In particolar modo grazie ai costi d’entrata ridotti e all’ambiente di Trading intuitivo, le Opzioni Binarie hanno rimosso le barriere che separavano la maggior parte delle persone dagli investimenti e dal Trading sui Mercati finanziari.

Le Opzioni Binarie oltre ad essere popolari fra i Trader principianti, lo sono anche fra i Trader esperti e professionisti, che utilizzano la potenza di questi strumenti di investimento veloce per incrementare la diversificazione dei loro guadagni.
Le Opzioni Binarie sono uno strumento di investimento finanziario, con cui gli investitori speculano sull’andamento dei Mercati finanziari attraverso le Azioni, le Coppie di Valute, i Commodities, gli Indici.

E’ un sistema che si basa sul fatto che ci sono solo due esiti possibili, ad esempio se l’operatore farà una previsione corretta riceverà il pagamento, se invece la previsione risulterà non corretta si verificherà una perdita su quello che era l’investimento iniziale.

Attraverso le Opzioni Binarie i Trader non acquistano nessun tipo di bene fisico, e questa è una delle differenze principali rispetto a chi opera nel business tradizionale, dove gli investitori hanno la proprietà fisica di un bene. Per negoziare con le Opzioni Binarie con successo, gli investitori dovranno eseguire alcune analisi sull’investimento che si andrà a trattare, e proprio per questo motivo sarà necessario impiegare le giuste strategie, che determineranno il momento esatto favorevole per intraprendere un’azione di Trading. Per riuscire al meglio e con successo il Trading con le Opzioni Binarie, sarà necessario raggiungere un certo livello di competenza e quindi si dovrà sapere bene come meglio operare.

http://www.tradingopzionibinarie.com/guida-opzioni-binarie-il-trading-binario-per-principianti/

I Robot

I Robot sono una risorsa importante, soprattutto per i Trader non professionisti. Potrebbero però essere anche un’arma a doppio taglio, il cui utilizzo, se non dosato bene, potrà anche essere dannoso. Il Trading con le Opzioni Binarie è diventato ormai una attività di massa, aperta anche alle persone comuni, quindi proprio per questo sono stati creati molti strumenti in grado di facilitare l’attività di Trading, di cui tra questi c’è il Robot, che non è altro che uno software che consente di automatizzare il Trading.

Da subito si capisce che si tratta di una risorsa molto utile, in quanto lascia più libero il Trader da molti aggravi, da diverse responsabilità e dal ridotto impiego della risorsa intellettuale, anche se dal momento che si utilizzerà richiederà comunque delle competenze specifiche, ma il risparmio in termini di tempo, quello sarà certamente assicurato.

Sarà importante capire da subito, dal momento che si deciderà di operare con il Robot, che si producono dei guadagni al posto del Trader, ma in ogni modo, come ogni macchina, sarà necessario che il Trader intervenga nelle operazioni, come minimo in fase di programmazione. Sarà fondamentale che vi sia chiara una strategia, che a sua volta derivi da un lavoro di analisi e predizione dei Mercati fatto per bene, perché senza una base di queste nozioni, si potrebbe non essere in grado di gestire il software.

Una cosa importante, è che il funzionamento dei Robot è immediato, l’utente dovrà principalmente impostare alcuni parametri, che regolano le attività di vendita e di acquisto, poi a fare il resto ci penserà il software. Da questo, quindi si capisce che è automatizzata solo l’operatività, perché ad esempio se le condizioni del Mercato cambiano e di conseguenza i dati che sono stati impostati in principio non sono più valide, il software non potrà correggerli da solo in automatico, dovrà intervenire l’utente, con la sue capacità interpretative e la sua preparazione, a sistemare poi il tutto.

Per utilizzare il Robot, in generale non si dovrà installare nessun programma sul computer, basterà semplicemente registrare un account completamente online, e seguire i passi indicati per la creazione di un account.

http://www.tradingopzionibinarie.com/robot-opzioni-binarie-auto-trading/

Il Robot e i suoi vantaggi

Dei Robot bisogna considerare anche i vantaggi. Il Robot se utilizzato con ragionevolezza e consapevolezza, offre dei vantaggi indiscutibili, ad esempio il primo vantaggio potrà essere il tempo, dove se ne risparmierà davvero tanto. In linea di principio, sarà possibile essere presenti sul mercato 24 ore su 24 senza dover stare tutto il giorno davanti al computer, inoltre, installando il software, che può rimanere acceso e connesso ad internet 24h su 24, tra le altre cose, lo si potrà controllare su qualsiasi dispositivo, perfino su smartphone o tablet.

Questo darà diverse opportunità, garantendo prospettive molto interessanti, come ad esempio la possibilità di fare del Trading veloce o un Intraday, ovvero effettuare operazioni che sono state aperte e chiuse nella stessa giornata, in maniera veramente efficace. Il secondo vantaggio potrà riguardare la psicologia, un fattore che non dovrà essere assolutamente trascurato, perché ad esempio se l’operatività è automatica, i Trade difficilmente potranno essere compromessi dall’emotività dell’utente.

Lo stress, la paura e l’euforia sono emozioni con i quali i Trader dovranno imparare a saper controllare, perché se no si rischierà di esserne sopraffatti, e di perdere poi lucidità nelle operazioni, quindi se il Trading è automatico, questo rischio semplicemente non esisterà.

L’utilizzo che quindi se ne farà dei Robot, dovrà essere ovviamente fatto in maniera coscienziosa, e sarà meglio che prima si siano acquisite delle solide conoscenze a riguardo.

Caratteristiche principali del Robot

Le caratteristiche principali del Robot, saranno la piena automaticità e l’eccellente semplicità di utilizzo.

Le Caratteristiche del Robot che si potranno trovare saranno ad esempio:

  • La registrazione gratis senza vincoli di pagamento;
  • Servizio ed attivazione gratuita ad esempio per i primi 3 mesi di utilizzo, senza nessun vincolo di prelievo;
  • Percentuale di vincita anche fino al 93%;
  • Segnali di Mercato in tempo reale;
  • Dovranno essere semplici da utilizzare, intuitivi e adatti ai non professionisti;
  • Accessibili a tutti, sia ai Trader professionisti e sia ai Trader che si affacciano per la prima volta nel mondo del Trading;
  • Possibilità di investimento sulle principali Valute Forex, come ad esempio EUR/USD, USD/CAD, EUR/GBP e molte altre ancora.

Come scegliere tra i migliori Broker

Sarà importante esaminare con attenzione tra i migliori Broker di Opzioni Binarie, le diverse caratteristiche, tra le quali ad esempio:

  • Certificati: i Broker dovranno essere certificati, ad esempio dalla CySEC, ovvero Cyprus Securities and Exchange Commission.
  • Guadagno: si consiglia di vedere la percentuale massima di guadagno che le piattaforme pagano in caso di negozio positivo “In The Money”.
  • Deposito minimo: ovvero l’importo minimo accettato dalla piattaforma per aprire un conto.
  • Posizione minima: ovvero la somma minima di denaro accettata dal Broker per aprire una transazione di Mercato.

http://www.robotopzionibinarie.com/

Trading Online: Opzioni binarie e forex trading

Trading Online: Opzioni binarie e forex trading

Cos’è il Trading Online

La regola semplice e fondamentale per rendere un Trading profittevole sui Mercati Finanziari sarà quello di comprare a poco e di vendere a molto. Così, tutte le attività di Trading nei Mercati Finanziari non saranno altro che successive operazioni eseguite per vendere o comprare titoli. Per farlo bisognerà aprire, modificare e chiudere le operazioni di Trade.

La posizione di Trade è un commissione al Mercato, il numero dei contratti comprati o venduti per i quali non è stata chiusa alcuna transazione. Tutti gli scambi nel terminale sono implementati attraverso posizioni di Trade.

Per aprire una posizione, bisognerà effettuare una transazione, e per chiuderla bisognerà fare una operazione inversa. Una posizione potrà essere aperta attraverso una società di intermediazione con un ordine al mercato o con l’esecuzione di un ordine sospeso. Una posizione potrà essere modificata se il valore dei livelli degli ordini come Stop Loss e Take Profit, annessi alla posizione, saranno cambiati. La posizione potrà essere chiusa su ordine del Trader o in esecuzione di ordini Stop Loss e Take Profit, inoltre le posizioni potranno essere aperte, modificate o chiuse con un Expert Advisor.

Che cos’è un Conto Demo

I Conti Demo consentiranno ai Trader del Broker di operare e di acquistare nel Trading utilizzando denaro virtuale pur mantenendo le caratteristiche tipiche di un vero conto di Trading.

Trovare un Broker che offra Account Demo sarà molto difficile. A differenza di altri Mercati come il Forex, i CFD, ovvero i Contratti Per Differenza o le azioni, il Mercato delle Opzioni Binarie è abbastanza nuovo, e quindi, sebbene di Broker ne esistano un bel po’, la concorrenza non è spietata come negli altri settori. Nel Forex ad esempio, non esiste Broker che non offra un Conto Demo.

Altra motivazione è la differenza che intercorre tra il Mercato delle Opzioni Binarie ed il Forex.

In entrambi i casi, per operare nei rispettivi Mercati, l’operatore necessiterà di una piattaforma di Trading, e per il Broker, i clienti saranno la fonte di guadagno, tuttavia, mentre i Broker di Opzioni Binarie guadagnano dalle perdite dei Trader, la maggior parte dei Broker Forex traggono profitto dalle transazioni dei propri operatori, quindi più commerciano, più commissioni pagano, e quindi più denaro faranno guadagnare al Broker. Questa importante differenza comporterà che, i Broker per Opzioni Binarie saranno interessati al profitto immediato, quindi se il Trader perderà il Broker ne trarrà un guadagno, mentre i Broker Forex saranno interessati al guadagno di lungo periodo, quindi il Trader se imparerà e diventerà esperto di conseguenza muoverà più capitale e quindi genererà maggiori commissioni.

Maggiori info sul forex: http://www.ilforextrading.it/.

Questo è il motivo principale per cui nel Forex il Conto Demo viene incentivato, dove invece nel settore delle Opzioni Binarie è poco proposto. Un altro motivo è che gli intermediari sono delle aziende, e come tali vogliono fare soldi.

Un Conto Demo non produce soldi, almeno nell’immediato, mentre comporta dei costi di gestione.

Questo è il motivo principale per cui la maggior parte dei Broker di Opzioni Binarie offriranno un Conto Demo solo dopo il deposito iniziale, perché così facendo sarà molto più probabile che sarà il Trader che avrà investito con un deposito ad iniziare il commercio con denaro reale, piuttosto che il Trader che non avrà effettuato nessun deposito, del quale molto probabilmente non si conoscono neanche i dati reali. I Broker di Opzioni Binarie anche se sono imprese che vogliono fare soldi, comunque per attirare nuovi clienti, adottano strategie differenti, ed una di questa ad esempio è quella di offrire un Conto Demo senza deposito.

Come aprire un Conto Demo

I terminali di solito permettono di lavorare con due tipi di conti:

  • un Demo Account, ovvero un Conto Demo: permetterà di lavorare con condizioni immaginarie di Trading senza soldi reali, e consentirà inoltre di lavorare molto bene e testare strategie. Il Demo Account offrirà le stesse possibilità di quello reale. La differenza starà nel fatto che i Demo Account potranno essere aperti senza reali investimenti, così che non si potrà ricavare alcun profitto da questi;
  • un real account, ovvero un conto reale.
    Un Account Demo potrà essere aperto di solito attraverso un comando nel menu “File – Apri Conto” o con lo stesso comando dalla finestra del menu contestuale “Navigatore Conto”.

Inoltre il terminale permetterà di aprire un Account Demo al primo avvio del Terminale, per poi iniziare a lavorare immediatamente.

Di solito verranno chiesti per l’iscrizione i seguenti dati per consentire l’apertura di un account, come ad esempio i dati personali come:

Nome: il nome completo dell’user;
Paese: paese di residenza;
Stato: area (regione, territorio, stato) di residenza;
Città: città di residenza;
Codice di avviamento postale: cap;
Indirizzo: indirizzo competo;
Telefono: un numero di telefono;
e-mail: indirizzo e-mail;

e altri dati che riguarderanno le scelte delle Opzioni che faranno riferimento al modo di operare:

Tipo di conto: il tipo di conto selezionato dalla lista definita dalla società di brokeraggio;
Valuta: la valuta base di deposito automaticamente impostata in base al tipo di conto selezionato;
Leva, ovvero Leverage: la proporzione tra i fondi presi in prestito ed i propri;
Deposito: l’ammontare del deposito iniziale in valuta corrente di base.

Dovrà poi essere scelto un server a cui connettersi, dove si troverà la lista dei server disponibili, i loro nomi e Ping, ovvero il Ping è acronimo di Packet Internet Grouper e consiste in un programma utilizzato per misurare il ritardo di trasmissione dati delle connessioni a Internet da postazione fissa, vale a dire il tempo necessario per trasmettere dati di piccole dimensioni verso la destinazione, espresso in millisecondi (ms). Il server migliore sarà quello che avrà i Ping più bassi. Quando la registrazione sarà stata completata con successo, apparirà una finestra che conterrà le informazioni del conto aperto, come ad esempio:

il Login: il numero del conto;
Password: la password per accedere;
Investor: la password dell’ investitore, ovvero il modo di connessione con cui sarà possibile controllare lo stato del conto, analizzare la dinamica dei prezzi e molto altro ancora, ma non sarà permesso fare alcuna operazione di Trade.

Quando la registrazione sarà completata, il nuovo account apparirà nella finestra Navigatore –Conto e così si sarà pronti per lavorare. Il server quindi manderà un messaggio al terminale del cliente con Login e Password del conto aperto recentemente. Questo messaggio potrà essere trovato nella finestra Terminale- Mailbox, ovvero nella cassetta postale. Non appena il conto sarà stato registrato con successo, si sarà automaticamente autorizzati ad operare.

Molte piattaforme se nel caso si dovesse insorgere in qualunque problema all’apertura del conto, potrà essere richiesto aiuto al servizio di supporto tecnico della compagnia che fornirà il servizio.

http://www.tradingopzionibinarie.com/broker-opzioni-binarie-conto-demo/

Per aprire invece un Account reale, a differenza degli Account Demo non potranno essere aperti dal Terminale, ma potranno essere aperti solo dalla compagnia di brokeraggio a condizioni e termini stabiliti. Per iniziare a lavorare con questo tipo di conto bisognerà avere innanzitutto l’autorizzazione, che non è altro che la connessione del terminale al server, attraverso il Login e la

Password. Essa permetterà di gestire un Account di Trade. Nei terminali di solito sono possibili due accessi al conto, che sono una password normale e una password Investor, ovvero di sola lettura. Essere autorizzati con una password standard darà tutti i diritti per lavorare con il terminale. L’autorizzazione con una password Investor permetterà invece di vedere lo stato del conto, analizzare i prezzi e lavorare con i consiglieri esperti, ma non permetterà di fare operazioni di Trade.

L’Investor Access è uno strumento molto utile per provare il Trade nell’Account. Per essere autorizzati di solito sarà necessario eseguire il comando “Login” dal menu contestuale dell’account nella finestra “Navigatore” o nel menu “File”, poi, nella finestra che apparirà dovranno essere messi il numero dell’account e una delle password, standard o Investor, e dovrà essere scelto un server e dopo aver specificato tutti i dati, andrà premuto il pulsante “LOGIN”.

Forex e opzioni binarie: Avvisi di irregolarità da parte della CNMV

Forex e opzioni binarie: Avvisi di irregolarità da parte della CNMV

La CNMV, abbreviazione di Comisión Nacional del Mercado de Valores, ovvero il regolatore spagnolo dei mercati finanziari, è l’organo incaricato di vigilare e sorvegliare i mercati azionari spagnoli. Le sue funzioni però, sono ancora più ampie, infatti è l’organo preposto a regolare tutte le attività dei soggetti che partecipano ai mercati finanziari con il fine di assicurare la massima trasparenza nell’erogazione dei servizi finanziari a livello locale.
Le funzioni di sorveglianza e vigilanza della CNMV nell’ultimo periodo, sono state molto attive.

Al fine di garantire la massima protezione agli investitori contro le potenziali truffe che circolano nella rete, ha emesso una serie di avvertimenti per opporsi a delle pratiche di soggetti che operano nel mercato senza autorizzazione.

Quello che ha rilevato la CNMV, sono stati broker che operano nel mercato con pratiche forvianti che non hanno nulla a che fare con l’erogazione di un servizio normato e regolamentato.

I broker segnalati dalla CNMV

La sorveglianza attenta del regolatore spagnolo, ha fatto emergere l’operato di broker che fornivano servizi finanziari senza autorizzazione e al di fuori della regolamentazione del territorio spagnolo.

La CNMV avverte gli utenti locali che i seguenti broker di trading Forex e opzioni binarie, operano sul territorio spagnolo in assenza di registrazione e non sono in possesso di licenza:

  • Safeklik;
  • FxMarker;
  • BK Trading;
  • Opzioni Imperial;
  • Financika.

La sorveglianza della CNMV

La CNMV ha rilasciato un comunicato pubblico in merito alla segnalazione delle società di cui sopra, sollevando accuse verso i broker non autorizzata a fornire servizi di investimento. Il lavoro della CNMV non è solo quello di segnalare broker che operano senza licenza, ma anche di siti web che suggeriscono investimenti presso broker non autorizzati. La scansione del mercato e delle afflizioni tese alla ricerca di utenti ed iscrizioni presso broker non autorizzati in relazione agli strumenti finanziari come Forex e le opzioni binarie, rientra in un discorso normativo molto ampio a livello Europeo, dove il regolatore spagnolo è capofila.

“Secondo le normative che regolano il territorio spagnolo, è possibile erogare servizi di trading, solo se si è in possesso di regolare licenza.”

Una battaglia locale ma anche di frontiera

La CNMV non è l’unico regolatore in Europa che si occupa di sorvegliare ed emettere avvisi verso broker che operano senza licenza, ricordiamo che la lotta alle truffe Forex e opzioni binarie è sostenuta anche sul nostro territorio con la CONSOB e con la AMF in Francia, tanto per ricordarne alcune. Ogni Nazione Europea è impegnata sul fronte della legalità, emettendo avvisi e divulgando liste nere di provider di opzioni binarie non autorizzati.
Il lavoro dei regolatori ha radici ormai lontane, possiamo vedere che i primi avvisi sono stati emessi a partire dal 2010.

A cosa prestare attenzione

Quando aprite un sito ufficiale di un broker cercate immediatamente di capire se è regolamentato. Se è evidente il marchio di regolamentazione, andata a verificare sul sito del regolatore se effettivamente è registrato al numero di licenza che trovate sul loro sito. Inoltre, prestate attenzione all’esistenza di un indirizzo fisico per l’azienda, se si verificatelo.

www.tradingmania.it

Opzioni binarie: CySEC sospende la licenza alla Atlas Capital Financial Services Ltd (ACFX)

Opzioni binarie: CySEC sospende la licenza alla Atlas Capital Financial Services Ltd (ACFX)

La CySEC Securities and Exchange Commission, nel mese di marzo ha annunciato il provvedimento di sospensione dell’erogazione dai servizi finanziari della società ACFX – abbreviazione di “Atlas Capital Financial Services Ltd”.

La licenza con la quale operava tale società, era associata alla numerazione 085/07. Le motivazioni alla base della sospensione dal servizio, sono riconducibili a una sospetta violazione delle norme vigenti.

La CySEC
La CySEC è uno dei regolatori più attivi nel settore finanziario, è un organo che pone particolare attenzione al suo mandato che può essere riassunto nel cercare di proteggere gli investitori e allo stesso tempo promuovere il settore del trading.

La CySEC è dotata di un sito web aggiornato periodicamente per fornire informazioni, strumenti e risorse agli investitori. Il suo compito è anche quello di avvertire gli investitori su Aziende che operano in assenza di autorizzazione.

In particolare la CySEC accusa la ACFX di aver erogato servizi finanziari:

  • In regime di discontinuità dei servizi di investimento;
  • In assenza di procedure per l’identificazione dei dati amministrativi d’Azienda;
  • In assenza di una gestione trasparente;
  • In assenza di segnalazione dei rischi;
  • In assenza della salvaguardia dei fondi dei clienti.

La sospensione dai servizi finanziari
La sospensione è maturata nella riunione del Consiglio del 9 Marzo 2017. La sospensione come effetto ha imposto all’Azienda di pubblicare sul proprio sito quanto deciso dal consiglio di sorveglianza e a rispettare quanto in materia vigente in questi casi, ossia:

  1. La ACFX non può più stipulare contratti con i clienti attuali o futuri;
  2. La ACFX non può prendere in consegna o eseguire ordini da parte dei clienti;
  3. La ACFX non può erogare servizi finanziari entro l’area degli Stati membri e nei paesi terzi;
  4. La ACFX non può pubblicizzare servizi finanziari, ne tantomeno affiliazioni con siti tersi;
  5. La ACFX non può operare nella rete internet con nessun indirizzo provider;
  6. La ACFX deve sospendere qualsiasi attività sui conti personali dei suoi clienti.
  7. La ACFX deve restituire entro 3 mesi dalla sospensione i fondi versati dai clienti senza applicare penali;

Nel momento in cui la società riacquisisce nuovamente la licenza dall’organo di sorveglianza, se vorrà, potrà nuovamente tornare ad operare sotto stretta sorveglianza e con la possibilità di comunicarlo a tutti i suoi clienti.